Giuseppe Stampone

 

L'Artista

Giuseppe Stampone è nato a Cluses, in Francia nel 1974. È un artista italiano che vive e lavora tra Roma e Bruxelles. Dal 1997 al 2001 ha conseguito un Master in Tecniche Artistiche Contemporanee presso l'Accademia di Belle Arti de L'Aquila.
Attualmente è lecturer presso l'Accademia di Belle Arti di Urbino.
La ricerca artistica di Stampone rappresenta la sintesi e la formalizzazione del concetto racchiuso nel termine Global Education. In un tempo in cui la vigilanza pubblica è in aumento, la sua arte è manifestatamente una potente forma di protesta politica. La sua produzione artistica spazia da installazioni multimediali interattive a progetti di arte pubblica monumentale e partecipativa. Allo stesso tempo, il suo lavoro fa riferimento alle "ragioni per farlo" soffermandosi sulla gratificazione estetica che viene dal disegno realizzato con i tratti della penna Bic. Il lavoro di Stampone è una "esperienza formale" : se la forma è chiusa e cristallizzata, l'esperienza della forma crea una discussione da parte dell'artista all'interno di una comunità alla quale richiede interazione e partecipazione.
I vari mezzi adottati servono ad intensificare l'urgenza delle circostanze. Per Stampone, l'artista deve tornare ad un impegno etico ancor prima che estetico, all'attivismo politico nel quotidiano, e ad un urgente bisogno di costruire strutture connettive e piattaforme cognitive, tattili e trasfiguranti. Il suo approccio è vario e metodico e invita il pubblico a riflettere su questioni fondamentali come l'immigrazione, l'accesso alle risorse idriche o la guerra.
Ha tenuto numerose mostre personali tra cui: Saldi d'Artista, La cooperazione attraverso l'arte, Centro Italiano di Documentazione sulla Cooperazione e l'Economia Sociale, Arte Fiera event, Bologna (2017), Europe vs Europe, Marie-Laure Fleisch, Bruxelles (2016); Stampone - Banerjee and the third meaning, Istituto Italiano di Cultura a Nuova Delhi, Nuova Delhi (2016); L'ABC dell' Arte nei confine sociali del gioco, Palazzo Reale, Milano (2014); Odio gli indifferenti, Istituto Nazionale per la Grafica, Palazzo Poli, Roma (2014); Ritratti- Bic Data Blue, GAMeC - Galleria d'Arte Moderna Contemporanea di Bergamo, Bergamo (2014); Saluti da L'Aquila da Giuseppe Stampone - Special Project, MACRO - Museo d'Arte Contemporanea di Roma, Roma (2011).
Tra le mostre collettive: Traces Ecrites, Marie-Laure Fleisch, Bruxelles (2018); La collection BIC, Centquatre, Parigi (2018); Perché il cielo è di tutti e la terra no?, CIAC- Centro Italiano Arte Contemporanea, Foligno (2018); NOW HERE IS NOWHERE, Istituto Italiano di Cultura, New York (2017); Seoul Biennale of Architecture and Urbanism, Seoul (2017); Oostende Triennial, Belgium (2017); La camera chiara, MU.SP.A.C.- Museo Sperimentale d'Arte Contemporanea, L'Aquila (2016); Fondazione Malvina Menegaz. La Collezione, Fondazione Malvina Menegaz, Castelbasso (TE), Italia (2016); Au rendez-vous des amis, promossa da Fondazione Burri, Palazzo Vitelli a Sant'Egidio, Città di Castello (2015); Black on White, American Academy in Rome, Roma (2015); Nature, Limit or Liberty?, MAXXI - Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo, Roma (2014); Il bel paese, GAMeC, Bergamo (2011); Private Museum, GAMeC, Bergamo (2010); Index Urbis, MACRO Testaccio, Roma, (2010).
I suoi lavori sono presenti in prestigiose collezioni pubbliche, tra cui: Kochi Biennale Foundation; Fondazione La Quadriennale di Roma; Biennial Foundation, Sydney; Centro de Arte Contemporáneo Wifredo Lam, Havana; Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci, Prato; GAMeC, Bergamo; MUSPAC, L'Aquila.
Ha vinto il 3 Premio Maretti del Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci, Prato (2010), la residenza presso la American Academy, Roma (2013) e la residenza YMCA a Gwangju, Corea del Sud (2010).

Scarica il CV di Giuseppe Stampone in PDF

 

Opere

Download artworks check-list

 

Mostre

Precipitato formale

Precipitato formale
Piazza Goldoni, 2 - Firenze
20.10.2018 - 21.12.2018

La forma della citta'

La forma della citta'
Piazza Goldoni, 2 - Firenze
09.06.2016 - 13.08.2016

 

 

Notizie

Firenze
Piazza Carlo Goldoni 2
50123 | Firenze | Italia
T. (+39) 055 661356
gallery@eduardosecci.com
www.eduardosecci.com

 
Facebook Instagram Twitter YouTube Artsy Artnet

La Galleria rimarrà chiusa per motivi di allestimento fino al 29 Giugno 2019

 

Eduardo Secci Contemporary s.r.l soc. unip.
Cap. Soc. IV 1.000.000,00 €
IT C. F. P.IVA N. ISCR. REG. IMP. FI 06421100485
Sede Legale Piazza Carlo Goldoni 2
50123 | Firenze | Privacy & Cookies